Home / Tatuaggi / Idee Tatuaggi / Tatuaggi Nativi Americani: storia e significato!
Tatuaggi Nativi Americani

Tatuaggi Nativi Americani: storia e significato!

Tatuaggi Nativi AmericaniOggi parliamo dei Tatuaggi Nativi Americani, o più volgarmente “indiani”.
Quanti di noi sono cresciuti col mito di Indiani e Cowboy che si fronteggiavano nelle praterie selvagge dell’America del Nord? Molti, moltissimi. Alcuni di voi hanno portato avanti la propria passione e scelto di stare dalla parte degli Indios? Bene, oggi parliamo a voi, eccovi la storia dei Tatuaggi Nativi Americani!

Tatuaggi Nativi Americani: storia

Innanzitutto è bene precisare che l’America è un continente estremamente grande e parlare di cultura Indios è erroneo, poiché le comunità all’epoca non comunicavano molto tra loro e non è un mistero che si siano sviluppate in maniera differente, proprio come la cultura teutonica non è la stessa che abbiamo noi.

Escluse le precisazioni di rito, passiamo ora a sottolineare come la cultura abbia mantenuto dei punti di contatto, e vediamo quali sono stati i punti fondamentali dei Tatuaggi Nativi Americani.
Per prima cosa bisogna sfatare un mito molto diffuso secondo cui i Tatuaggi Nativi Americani sono quelli che rappresentano la testa di un nativo americano, appunto. Ciò non è assolutamente vero, poiché tale popolo non era così egocentrico da tatuarsi se stesso sulla pelle. Bensì i Tatuaggi Nativi Americani sono composti da aquile, bufali, tomahawk, piume ed altri oggetti tipici della cultura Indios.

Inoltre è importante precisare che non sempre i Tatuaggi Nativi Americani sono neri, difatti spesso tra le colorazioni dei tatuaggi originali non è raro trovare il rosso, simbolo di guerra e forza, accostato al più classico nero, simbolo di morte, ma anche di prudenza.

Le tecniche originali dei Tatuaggi Nativi Americani non sono reperibili in Europa e nemmeno in buona parte del mondo, quindi se non avete intenzione di recarvi in qualche riserva sperduta nell’America del Nord, il nostro consiglio è quello di andare con un disegno dal vostro tatuatore di fiducia e riprodurlo più fedelmente possibile sulla vostra tela, pardon, pelle.

E voi? Avete già uno dei Tatuaggi Nativi Americani? Condividetelo con noi tramite il nostro box dei commenti!

Biografia Samantha

Samantha Ferilli: appassionata di Tatto fin da piccola, si marchia per la prima volta all'età di 16 anni e da lì non riesce più a fermarsi. Continua la sua passione per la modificazione corporea attraverso i piercing, ad oggi ne conta ben sette, nei posti più vari! Convinta sostenitrice e fedele entusiasta di questo spettacolare mondo si documenta, legge, vede programmi TV ed infine scrive per ModificazioneCorporea.it dove cura diverse rubriche, tra cui Storia e Significati dei tatuaggi.

Vedi Anche

Tatuaggio Ghepardo

Tatuaggio Ghepardo: ecco il significato e la zona migliore dove averlo

Con il passare degli anni il mondo dei tatuaggi si sta evolvendo sempre di più, …